00. Logo
La Rosa del Palermo calcio Formazione Palermo Calcio I Video sul Palermo Calcio Giochi Vari
Cerca Notizie Palermo Calcio
  Registrati
Username:
Password:
Hai dimenticato la password?
yoox.com
  Calendario Completo
Loading...
Loading...
  Statistica completa
Loading...
Risultati in Diretta - Serie A - Tutto il Calcio    
Meteo a Palermo
 
Prima Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Seconda Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo Terza Maglia Ufficiale - U.S. Citta di Palermo
1ª Divisa 2ª Divisa 3ª Divisa
01. Logo 120 x 60
rassegna_stampa Torna Indietro Tutte le News rassegna_stampa
Fonte: Gazzetta dello Sport      Letta: 1000 volte      Commenti: 0
Zamparini: "Palermo ok con le grandi, del Milan temo Balo. Con Iachini intesa perfetta..."
[ sabato 19 settembre, 2015 ore: 10:57 ]

Zamparini: "Palermo ok con le grandi, del Milan temo Balo. Con Iachini intesa perfetta..."
"Per favore mi richiami oggi pomeriggio, adesso stiamo tagliando l'uva", Maurizio Zamparini alla vigilia di Milan-Palermo è preso dalla vendemmia nella sua tenuta di Aiello del Friuli. Ieri Sauvignon, Pinot e Malvasia. Poi toccherà ai rossi. Gli piace curare di persona la produzione per famiglia e amici. Il patron rosanero, anche fuori dal calcio, a 74 anni ama stare sempre in prima fila. Così oggi farà un salto in ritiro per dare forza alla squadra, poi subito via. A San Siro stasera non ci sarà (da consuetudine), ma ha già tutto chiaro in testa. "Avrei preferito il Milan alla prima giornata, ora è troppo arrabbiato dopo aver perso male con con l'Inter".

Come le è sembrato il derby?
"Come tanti anni fa. Giocava il Milan e vinceva l'Inter. Nonostante Balotelli abbia dimostrato subito quanto vale".

Quindi lei se lo aspetta titolare stasera?
"E' l'unico che può fare la differenza con una giocata. Speriamo, però, dalla prossima partita".

Nel frattempo troverà l'amore vero secondo lei?
"Di sicuro non gli mancheranno le proposte dopo quest'ammissione. La fila è lunghissima...".

Riproporrebbe Mihajlovic a Berlusconi come giugno nella famosa cena di Arcore per Dybala?
"Certo. Ha personalità e ambizione per dare un'identità alla squadra. Berlusconi pensava a Conte, ma il serbo era l'unico sulla piazza con le caratteristiche giuste per rilanciare i rossoneri".

La classifica per ora non lo premia.
"Lui ha bisogno di tempo. Anche alla Samp ha impiegato i primi mesi per dare una fisionomia ai blucerchiati. Il meglio è arrivato nella seconda stagione. Comunque sono in credito con lui".

Perchè l'ha raccomandato?
"Diciamo che visto che ho speso una buona parola per lui, stasera spero non mi affondi. E poi l'anno scorso alla Favorita la Samp pareggiò in extremis in maniera fortunosa, mentre a Marassi vinse con una rete irregolare. Comunque contro di lui giochiamo sempre bene".

Anche contro le milanesi...
"Si, noi ci troviamo meglio con chi vuole imporre il proprio gioco come Milan e Inter, mentre facciamo più fatica contro chi si chiude. La dimostrazione viene dalla gara col Carpi. Potevamo essere in testa alla classifica. Ma forse è meglio così".

Il Palermo ha un'arma segreta?
"I singoli li conoscete: Vazquez su tutti, in attesa che Gilardino trovi la forma migliore. Iachini ha plasmato un Palermo strutturato che in velocità diventa temibile. Siamo una squadra tosta e nostri giovani sorprenderanno anche quest'anno. Punto molto sugli svedesi Quaison e Hiljemark come sul serbo Djurdjevic".

Come va con Iachini? Rinnova o no?
"Se non parlo con i giornalisti su come deve giocare la mia squadra vuol dire che l'intesa con il tecnico è perfetta. Mi sfogavo solo quando non c'era dialogo. E' bravo, mi auguro rimanga in rosanero per 10 anni. Ho l'opzione per rinnovargli il contratto in qualsiasi momento, conto di farlo al più presto. Magari con una nuova prelazione".

Quindi resta anche lei così a lungo?
"Per rispetto alla mia età è bene che a fine anno faccia da parte. Cerco un acquirente che dia un futuro al Palermo. Non ho bisogno di soldi, ma voglio garanzie per il club. Semmai posso dare una mano da presidente onorario".

Un anno fa avete sbancato San Siro e Dybala ha fatto innamorare Berlusconi.
"Gran bella partita. Fosse stato per Paulo sarebbe rossonero, ma ha preferito la Juve".

E lì non è ancora titolare.
"Visto Manchester, forse è giusto così: anche perchè hanno segnato Mandzukic e Morata. Nei grandi club funziona così, la scelta del ragazzo è stata coraggiosa: il tempo gli darà ragione Dico solo che nel Milan oggi sarebbe la prima scelta".

Come fa ad esserne così certo?
"Sinisa stravede per lui. Quando lo vide la prima volta disse: 'Ma nel Palermo gioca Messi?'".

Chi pensa vincerà lo scudetto?
"La Juve è sempre la più attrezzata, anche se Allegri quest'anno ha bisogno di tempo per dare un gioco a una squadra che ha cambiato troppi uomini. E l'impronta di Conte è lontana...".

Chi se ne può avvantaggiare?
"E' importante la svolta di martedì: a Manchester è nata la Juve di Allegri. La Roma mi convince sino ad un certo punto e quel furbacchione di Mancini è partito benissimo anche se l'Inter non è ancora una squadra".

Come giudica il cambio della guardia all'Inter?
"L'addio a Fassone è nella logica di chi, come Thoir, vuole puntare sui propri uomini, all'estero si usa così: solo in Italia non gettiamo a mare nessuno. Non dobbiamo aver paura di perdere la nostra identità. L'Inghilterra dimostra che l'arrivo dei nuovi investitori porta denari e idee fresche. I dollari non hanno nazionalità".

di Carlo Laudisa - Gazzetta dello Sport

Commenta notizia - Zamparini:


Top news del Giorno
Inserisci tuo Commento
Nome:
Città:
Commento:
 
Nessun commento su questa notizia